Barbecue a Gas


Al momento dell’acquisto di un barbecue esistono tantissimi modelli, tra i più venduti i barbecue a gas si distinguono per essere veloci, efficienti e con un prezzo economico.

I migliori barbecue a gas sul mercato. Scoprili!

Quali vantaggi hanno questi barbecue?

Prima di tutto è la velocità di accensione . Basta premere un pulsante e attendere circa 5 minuti per iniziare. Questo aiuta a rendere il compito di cucinare più velocemente e con molto più margine di manovra quando si tratta di improvvisare.

Per alcuni, un barbecue è associato alla produzione di una grande fumata. Il fumo non è sgradevole per molte persone, ma per chi lo fa i barbecue a gas sono perfetti. Non lo generano né all’accensione né durante la cottura, il che li rende molto più sani.

Un altro notevole vantaggio è che questi barbecue consentono un migliore controllo della potenza. Con altri barbecue, come quello a carbonella, dovresti posizionare il carbone in modo uniforme su ciascun lato del barbecue in modo che il calore sia distribuito uniformemente. Con il gas non è necessario, perché premendo alcuni pulsanti è possibile accendere una zona o l’altra del barbecue.

Inoltre l’intensità del calore è completamente regolabile, con barbecue a legna o carbone, le fiamme possono crescere fino a toccare il cibo, potendo bruciare la superficie e lasciando l’interno troppo crudo.

I barbecue a gas hanno in genere una durata più lunga di un barbecue a carbonella. La maggiore durata di questi barbecue fa sì che, sebbene l’investimento sia maggiore per l’acquisto di un barbecue con caratteristiche superiori, a lungo andare l’investimento è più redditizio e quindi il barbecue a gas è più economico.

Dall’altro c’è la questione della sicurezza. Poiché utilizzano il gas, questi barbecue sono molto più sicuri di quelli a carbone, riducendo le possibilità che una brace possa volare a causa del vento e provocare un incendio. Con questo tipo di barbecue non devi preoccuparti.

Lo spazio per alcuni potrebbe essere un problema, poiché i barbecue a gas tendono ad essere grandi. Tuttavia oggi esistono modelli di barbecue a gas piccoli e anche portatili per chi vuole andare in campagna o non ha tanto spazio in giardino o terrazzo.

Come scegliere il barbecue a gas ideale?

Non sei sicuro di cosa tenere in considerazione quando acquisti il ​​tuo barbecue a gas? Può essere difficile vedere così tanti modelli sul mercato, ma ecco le cose da tenere sempre a mente:

  • Le dimensione: pensa che questi sono più grandi di altri tipi di barbecue, quindi potresti aver bisogno di molto spazio. Ma se la tua idea è di portarlo con te quando vai in viaggio, dovrai cercare un modello più compatto.
  • Lo userai spesso?: Ti piacciono le riunioni di famiglia? O lo comprerai solo per occasioni speciali? A seconda di cosa lo desideri, sarai interessato a un modello più economico o investirai in uno più costoso.
  • Coperchio o senza coperchio?: Sapevi che esistono modelli di barbecue a gas che vengono venduti senza coperchio? Questo è ciò che è comunemente noto come grill a gas. È molto meglio se ha un coperchio, perché aiuta il cibo a cuocere meglio.
  • Posizione: Sebbene la posizione di un barbecue a gas non costi tanto da decidere, come se accadesse con quelli a carbone, è importante verificare di avere lo spazio necessario per installarlo.

Come utilizzare correttamente un barbecue a gas?

Pensi che grigliare su un barbecue a gas sia qualcosa che imparerai in un solo giorno? Ovviamente no! Se vuoi che il cibo che prepari sia perfetto, dovrai imparare una serie di trucchi:

  • La griglia sempre pulita: ti sembra ovvio? Per molti non è così. È vero che questi tipi di barbecue al butano non devono essere puliti tanto quanto gli altri, ma il fumo della griglia lascia un cattivo sapore nel cibo se non viene pulito bene. Inoltre, il grasso generato dal calore si attaccherà anche alla griglia e questo può rovinare il gusto di alcuni piatti. Ad esempio, se hai già cucinato del pesce e non lo pulisci bene, il sapore potrebbe attenersi al sapore della carne.
  • Attenzione alle esplosioni: Sì, i barbecue a gas sono sicuri, ma quando il grasso del cibo si mescola con una scintilla o una fiamma, può causare uno scoppio imprevisto. Per evitare ciò è necessario avere una parte della griglia vuota, per poter spostare il cibo nel caso in cui la fiamma si alzi.
  • Zucchero e calore, cosa c’è da sapere?: Ci sono cibi che vengono cucinati con le salse, e questi sono molto ricchi di zucchero. Lo zucchero brucia quando raggiunge una temperatura di 130 ° C. Quando cucini questo tipo di cibo, devi assicurarti che il tuo barbecue non superi questa temperatura.
  • Tieni sempre d’occhio il barbecue: è molto divertente essere in riunione con amici e famiglia mentre il barbecue si occupa di preparare i piatti, ma hai intenzione di lasciarlo incustodito? Un solo errore e potrebbe rovinare la cottura.
  • Punto di cottura perfetto: i barbecue a gas possono raggiungere una temperatura fino a 300 ° C. Questo non significa che tutto il cibo che cucinerai debba essere fatto a questa temperatura. Ad esempio, l’agnello, il maiale o il manzo devono essere cotti ad alta temperatura, ma il pesce, le verdure o il pollo devono essere cotti a fuoco medio. Dovrai essere paziente con i tempi di cottura.
  • Impara a usare il calore indiretto: per grigliare alcuni tipi di carne, come il pollo, è meglio usare il calore indiretto. Per fare questo bisogna spegnere i bruciatori sotto la carne e accendere solo quelli negli angoli. In questo modo la carne non si cuocerà troppo e avrà una consistenza unica.

Come deve essere pulito un barbecue a gas?

Se è la prima volta che usi un barbecue a gas, potresti non sapere come pulirlo. A questo tipo di barbecue si devono effettuare due tipi di pulizia; uno dopo ogni utilizzo e una volta all’anno.

Per quello generale dovrete accendere il barbecue, con il coperchio del forno chiuso, per circa 20 minuti. Questo brucerà i resti di grasso e cibo, ottenendo una rapida pulizia parziale. Trascorsi 20 minuti, spegnere il barbecue e lasciarlo raffreddare . Quindi scollegare la bombola del gas e i bruciatori . Con una spazzola di ottone, procedere alla pulizia della griglia, quindi con una spugna inumidita con sapone neutro (contenente pH neutro) e acqua tiepida . Dovrai fare lo stesso con i deflettori. Non utilizzare prodotti abrasivi, poiché danneggerebbero lo smalto del barbecue.

E poi? Uno o due volte all’anno saranno sufficienti. Per i bruciatori dovrai rimuoverli, togliendo la clip posteriore, e lavarli con una spazzola in setole d’acciaio . Assicurati di pulire i fori del bruciatore, assicurando così la massima pulizia. Per pulire bene l’interno è possibile utilizzare un tubo per l’irrigazione, inserendolo attraverso il foro. Una volta finito, lascialo asciugare.

Il coperchio è l’area più facile da pulire, poiché ti servono solo una spugna, un detergente per barbecue e acqua calda. In caso di macchie bianche o corrosione, puoi usare olio da cucina. Immergere un panno in questo olio e applicarlo con movimenti circolari.

I vassoi laterali dipenderanno dal materiale . Se è di legno, puoi usare l’olio per teak, ma se è di acciaio, meglio usare un detergente per barbecue. Infine, il terreno. Questi tipi di barbecue possono generare macchie molto difficili da pulire.

Dove dovresti mettere il tuo barbecue a gas?

Il grande vantaggio di questo tipo di barbecue è che è molto più facile individuarli rispetto ad altri tipi. Puoi averlo su un terrazzo o in giardino, senza alcun problema, poiché sono molto più sicuri e non ci sono molte possibilità di incendio.

Anche se non fanno tanto fumo, idealmente non dovrebbero essere vicino a porte o finestre . Inoltre, non è consigliabile che sia vicino alla zona in cui andrai a mangiare , poiché l’odore del gas potrebbe essere fastidioso per i tuoi ospiti.

Poiché le dimensioni sono un fattore negativo in questo tipo di barbecue, dovresti trovare un posto con molto spazio per installarlo. Generalmente vengono sistemati su terrazzi , ma se hai un giardino grande puoi averlo anche in quella zona senza problemi.

L’arte del cibo è un’avventura della mente.

Alessandro Borghese

WordPress.com.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: