Come pulire un barbecue a gas

Preferivi acquistare un barbecue a gas rispetto a uno a carbonella o a legna? Può avere i suoi vantaggi, ma non ti esonera dal doverlo pulire, quindi tieni presente che ti diremo alcuni suggerimenti e trucchi per imparare a pulire perfettamente il tuo barbecue a gas.

I passaggi da seguire sono molto semplici. Ora, tutto dipende se hai intenzione di fare una pulizia semplice o una più generale.

Dovrebbe essere pulito molto spesso?

La verità è no. I barbecue a gas sono molto più puliti rispetto al resto dei modelli in commercio. In effetti, una pulizia approfondita dovrebbe essere eseguita solo due/tre volte all’anno.

Annunci

Si consiglia invece una pulizia generale dopo ogni utilizzo. In questo modo i pezzi non si arrugginiscono né si rovinano. Ovviamente dipende molto da quante volte lo usi all’anno.

Cosa serve per pulire un barbecue a gas?

Che si tratti di una pulizia semplice o generale, si consiglia di avere a portata di mano questi oggetti:

  • Guanti (facoltativo ma consigliato)
  • Acqua tiepida, con un po’ di sapone
  • una spugna
  • Una spazzola per griglia (spazzola metallica)
  • Prodotto per la pulizia dei vetri
  • Prodotto per la pulizia dell’acciaio inossidabile
  • Carta da cucina
  • uno strofinaccio
  • Una spugna
  • Olio vegetale in uno spray

Pulizia generale del barbecue a gas

La prima cosa che spiegheremo è come fare una pulizia generale, che si effettuerà dopo ogni utilizzo. È qualcosa di semplice e veloce da fare. Devi solo seguire alcuni semplici passaggi.

La prima cosa da fare è bruciare il cibo in eccesso e il grasso che potrebbe essersi attaccato al barbecue. Per fare questo accendete il barbecue a fuoco vivace e lasciatelo così per 15 minuti . Questo brucerà i rifiuti alimentari. Trascorso il quarto d’ora spegnete il barbecue.

Annunci

Procedere alla pulizia della griglia quando è calda. Chiudere l’alimentazione del gas. Utilizzando una spazzola metallica, rimuovere ogni traccia di grasso o cibo , nonché ogni traccia di cenere che potrebbe rimanere.

Se ci sono dei resti resistenti, rimuovere la griglia e immergerla in un secchio di acqua saponata, strofinando con una spugna. Un’altra soluzione è lasciarla a bagno in acqua molto calda, in modo che i resti si ammorbidiscano.

Pulisci bene la griglia, devi prenderti cura della zona al di fuori di essa. È meglio usare acqua saponata, strofinando con una spugna. È come se stessi lavando i piatti. Pulisci bene l’intera area e poi asciuga con un panno asciutto.

Annunci

Fatto questo, avrai finito con la pulizia generale del tuo barbecue. Se non utilizzerai la griglia per un po’, ti consigliamo di tenerla coperta, per evitare che si rovini.

Una pulizia più accurata, cosa fare?

Il momento più pesante è arrivato: dover fare una pulizia più accurata del barbecue. Questo tipo di pulizia può essere effettuato due/tre volte l’anno senza problemi.

Inizia controllando i tubi di alimentazione

Prima di iniziare la pulizia, è necessario controllare lo stato dei tubi di alimentazione. Controlla se presenta danni o difetti visibili , in modo da poter cambiare le parti prima di ricominciare a utilizzare il barbecue.

Come fai a sapere che i pezzi sono in buone condizioni? Bene, il tubo non è piegato (questo impedisce al gas di fluire correttamente). Verificare anche come è il collegamento al serbatoio del gas , per evitare fughe di gas in futuro.

È anche possibile che ci sia una “apertura” non visibile ad occhio nudo. Per verificare che non ci siano perdite, utilizzerai una miscela di acqua saponata . Sbatti un po’ di acqua con sapone, fino a ottenere una miscela schiumosa.

Usando un pennello, applicare la miscela sui tubi di alimentazione. Accendi il gas e applica ancora un po’ di questa miscela. Se vedi formarsi delle bolle nei tubi, c’è una perdita di gas e devi cambiare la parte.

Alcuni preparativi preliminari

Dopo aver già verificato lo stato dei tubi di alimentazione, inizieremo a fare alcuni preparativi prima della pulizia.

Spegnere il gas e rimuovere la bombola, per rendere più confortevole la pulizia. Dovresti testare il pulsante di accensione per assicurarti che non generi scintille. Una volta che tutto è corretto, ricollegare il serbatoio e avviare il barbecue.

Inizia pulendo la griglia

La prima cosa da fare è pulire la griglia. Per fare questo, accendi il tuo barbecue e lo riscaldi per circa 20 minuti . Proprio come quando fai una pulizia rapida.

Già caldo, spegnete e aspettate circa 10-15 minuti fino a quando la griglia sarà ben calda. Mentre aspetti, puoi scollegare il gas e mettere da parte la bombola. Piaccia o no, è un peso in più che rende più difficile spostare il barbecue.

Annunci

Mentre è caldo, lo immergi in una miscela di acqua saponata e usando una spugna, strofina bene per rimuovere ogni traccia di sporco. Puoi farlo anche senza acqua , usando una spazzola metallica. Ma con l’acqua, soprattutto se calda, è più facile rimuovere ogni traccia di cibo grasso o carbone.

Tieni il passo con i protettori

Dopo aver preparato la griglia, è il momento di pulire le protezioni del bruciatore sulla griglia. Per fare ciò, utilizzare una spugna imbevuta di acqua e sapone . Ti aiuterà a pulire rapidamente lo sporco.

Nel caso in cui il pezzo abbia molta ruggine, o noti che ha dei buchi, dovresti cambiarlo con un nuovo pezzo. Se è solo ruggine, puoi provare a ripararla. Ma se ha già dei danni, è tempo che tu faccia il cambiamento.

Per pulire i tubi Venturi

Cosa sono i tubi Venturi? Questi sono i tubi che escono dai bruciatori, che sono collegati alle valvole di controllo sulla griglia.  È responsabile della miscelazione dell’aria con il gas e contribuisce a modificare l’intensità della fiamma.

Per pulirlo, dovrai rimuovere i bruciatori e i tubi Venturi. Posiziona la testa di un tubo su un’estremità del tubo e usa l’acqua per rimuovere eventuali detriti che si trovano all’interno.

A volte, molti insetti entrano in questi tubi e possono persino nidificare al loro interno. Soprattutto durante l’autunno o la fine dell’estate. Ecco perché è importante controllarli frequentemente.

È il turno della scatola di cottura

Hai quasi finito. Devi pulire il vano cottura, per il quale dovrai rimuovere le griglie e utilizzare una spazzola da cucina in acciaio inossidabile. Assicurati di pulire ogni traccia di grasso o residuo che potrebbe essere stato lasciato all’interno della griglia .

Tutto ciò che pulisci viene depositato nel vassoio di raccolta inferiore, che puoi rimuovere e scartare. Alcuni detriti potrebbero attaccarsi, quindi dovresti usare una spatola affilata o una paglietta.

Annunci

Successivamente, si consiglia di lavare il vassoio inferiore con acqua molto calda o con acqua saponata. Una volta che è asciutto, puoi rimetterlo a posto.

Termina con la pulizia dell’area barbecue esterna

Sebbene non risenta molto del grasso quando cucini, il tuo barbecue è esposto ai cambiamenti climatici. Per questo motivo si consiglia di pulirlo anche utilizzando un prodotto per acciaio inox.

Alla fine della giornata, non vuoi che arrugginisca a causa della pioggia, dell’umidità o di essere molto trascurato e devi comprarne uno nuovo, giusto?

Ulteriori suggerimenti per la pulizia del barbecue a gas

Anche se può sembrare ovvio, prima di iniziare a pulire un barbecue a gas dovresti leggere bene le istruzioni del produttore. Oltre a indicare come lavarlo, indicherà anche i prodotti che dovresti utilizzare e i requisiti specifici da rispettare per ogni pezzo per non danneggiarlo.

  • Se non vuoi avere molti problemi durante la pulizia del tuo barbecue a gas, dovresti utilizzare prodotti specifici per barbecue a gas . Alcuni sono usati per grate, altri per barriere di grate o addirittura tubi.
  • Puoi usare un trucco fatto in casa per pulirlo, come limone o cipolla per la griglia. Sono utili quando c’è molto grasso e non hai uno sgrassatore a portata di mano. Oltre ad essere molto più igienico e salutare.
  • Vuoi che sia più facile pulire il tuo barbecue a gas dopo ogni utilizzo? In tal caso dovresti cucinare il cibo usando olio vegetale . Questo olio non solo è più salutare per cucinare, ma impedisce anche che il cibo si attacchi alle griglie.
  • Ricorda che non è necessario pulire il barbecue tutti i giorni. Dovresti fare una pulizia più accurata dopo 5 o 6 utilizzi. Al massimo, ritarda questo lavoro fino a 10 utilizzi . In caso contrario, la sua durata sarà notevolmente ridotta.
  • Anche se consigliamo di riscaldare la griglia per facilitare la rimozione del grasso che si è incastrato, ricordati di aspettare che sia calda. In inverno ci vorrà meno tempo, quindi tieni d’occhio il tempo. Se fa troppo freddo, dovrai riscaldarlo in modo da non avere problemi a rimuovere il grasso.
  • Non commettere l’errore di usare un detergente per forno con questi barbecue. Rovinerai solo la struttura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: