Come pulire un barbecue a carbone

Annunci

Con l’arrivo della bella stagione, niente di meglio che prendere il barbecue e cucinare per gli amici. Ora, sei sicuro che il tuo barbecue sia in ottime condizioni? Forse dovresti pensare di pulire il tuo barbecue a carbone e dargli una buona passata prima di iniziare a cucinare sopra. In questo articolo spieghiamo come farlo correttamente e i materiali di cui avrai bisogno. Vai avanti!

Ogni quanto va pulito il barbecue a carbone?

Avere un barbecue è una responsabilità, soprattutto se è a carbone. Richiede una pulizia regolare e una manutenzione accurata di tanto in tanto. In definitiva, è esposto al grasso negli alimenti, al carbone che si trasforma in cenere e alla ruggine.

Ogni volta che lo usi, devi dargli una semplice pulizia. Ma, per mantenerlo in perfette condizioni, dovresti fare una pulizia generale almeno due volte l’anno, tre se si usa molto spesso.

Come si pulisce correttamente un barbecue a carbone?

Sai come pulire un barbecue a carbone? Non è per niente difficile, ma dovrai dedicare un po’ di tempo se hai intenzione di farlo in maniera accurata. Prendi nota di tutto ciò che devi fare.

Di cosa avrai bisogno per pulire il barbecue?

Gli oggetti che ti serviranno per pulire il tuo barbecue sono:

  • Una spazzola di metallo
  • Paglietta metallica ordinaria (nel caso in cui non si disponga di una spazzola metallica)
  • Sapone
  • Detergente per acciaio
  • Sgrassatore

Ecco come pulire il barbecue a carbone

Il primo passaggio per pulire un barbecue a carbone è che sia totalmente spento e freddo, ovvio no? Anche se è caldo, puoi rimuovere meglio i pezzi di cibo carbonizzato che sono rimasti bloccati.

  1. Inizia smontando le parti che possono essere separate dal barbecue. Per la pulizia della griglia, utilizzare la spazzola metallica o una spugnetta metallica per rimuovere eventuali residui di cibo carbonizzato o grasso.
  2. Dopo aver rimosso i resti, applica sulla griglia con uno spray un potente sgrassatore, come quello che usi in cucina. Lasciare agire per circa 5-10 minuti e con una spugna, o una paglietta, rimuovere i resti di grasso.
  3. Dopo aver tolto ogni traccia di grasso, lo immergi in una ciotola con acqua molto calda, per finire di pulirlo e asciugalo con un panno.
  4. Ora andiamo a rimuovere la cenere che potrebbe essere rimasta sul fondo del barbecue. Anche se quando sono appena spenti è facile rimuoverli con un pennello , alcuni potrebbero essersi bloccati.
  5. Versare acqua calda sul barbecue, assicurandosi che sia spento, attendere circa 10-20 minuti. Sbarazzati dell’acqua e versala nuovamente, ma questa volta un po’ più calda. Con l’aiuto della spazzola metallica, pulire per eliminare ogni traccia di cenere.
  6. Quindi, applica lo sgrassatore su tutto il barbecue . Poi un po’ di sapone e infine una spugna, con acqua, per pulirlo.

E se volessi fare una pulizia veloce?

Finisci di usare il barbecue e vuoi fare la cosiddetta “pulizia rapida”. Bene, in tal caso, questi sono i passaggi da eseguire:

  • Dopo aver aspettato che il barbecue si raffreddi un po’, togliete la griglia e, dopo esservi assicurati che le ceneri si siano ben spente, toglietele con una spazzola.
  • Con una spazzola metallica, strofina la griglia e il vassoio inferiore del barbecue, per rimuovere eventuali residui di grasso. Un’altra opzione è usare il giornale con fondi di caffè.
  • Usando l’olio d’oliva, spalmalo bene. Ciò contribuirà a mantenere il barbecue in buone condizioni.

Qual è il più consigliato per ogni materiale del barbecue?

Quando si smonta il barbecue, non tutte le parti possono essere pulite allo stesso modo. A seconda del materiale dovrai usare un prodotto o un altro.

  • Pezzi di plastica: Per questi tipi di pezzi, applicare un po’ di sapone, acqua e poi asciugare con un panno.
  • Pezzi di porcellana: In questo caso, devono essere puliti con un detergente per vetri.
  • Parti verniciate: pulire con un prodotto per lavastoviglie, utilizzando un panno.
  • Parti in acciaio inossidabile: un prodotto per acciaio, con sgrassante.

Esistono trucchi fatti in casa per pulire un barbecue a carbone?

L’immaginazione delle persone è fantastica e molti sono riusciti a trovare dei trucchi per rendere più facile la pulizia del barbecue. Li vuoi conoscere?

Cipolla

Se vedi che ci sono dei resti sulla tua griglia che trovi difficile rimuovere, o nella zona della brace, taglia a metà una cipolla e con un forchettone strofinala su quella zona.

Fondi di caffè

Funziona sia per la griglia superiore che per la griglia inferiore del barbecue. Puoi strofinare i fondi di caffè intorno alla griglia o sul fondo del barbecue e guardare come funziona, oltre a sgrassare.

Un altro modo per sfruttarlo al meglio è abbinarlo al giornale. È molto più efficace, soprattutto se c’è molto grasso o cenere che è difficile da rimuovere.

Limone

Se il limone fa bene alla salute, lo è ancora di più poter pulire il barbecue e mantenerlo in perfette condizioni. Per usarlo, applica il succo di limone sulla griglia .

Dopo averlo lasciato agire per qualche minuto, puliscilo con un panno e vedrai come sarà facile togliere ogni traccia di grasso. Puoi anche lasciare alcuni pezzi sul fondo così da rimuovere eventuali tracce con una spazzola di metallo.

sale

Spargere il sale intorno al barbecue con un po’ d’acqua, può fare molto per rimuovere eventuali tracce di sporco o grasso che si trovano sulla griglia o sul barbecue .

Bicarbonato di sodio

Viene molto utilizzato anche nella pulizia dei barbecue, soprattutto quelli a carbone. Applicalo sulla griglia, o sul fondo del barbecue, quando l’hai mescolato con acqua calda.

Strofinare con una buona spugna e rimuovere con un panno asciutto. Noterai come i resti di sporco vanno via in modo semplice ed efficace.

Cos’altro dovresti sapere per pulire il tuo barbecue?

Quanto è facile pulire un barbecue? Forse, la cosa peggiore è che può volerci circa un’ora per farlo bene, soprattutto se hai un barbecue con molti pezzi.

Qualche altro consiglio?

Prima di iniziare la pulizia, è importante leggere le istruzioni del tuo Barbecue. Per timore che una parte richieda l’uso di un prodotto specifico, dato che potresti finire per rovinarlo.

  • Se vuoi che il tuo barbecue duri per anni, non devi mai dimenticare l’importanza della pulizia. Ricorda: una pulizia rapida dopo ogni utilizzo e poi una pulizia generale due volte l’anno.
  • Aspetta che la giornata sia bella per pulire il barbecue. È meglio farlo all’aperto, poiché potrebbe essere necessario utilizzare un prodotto tossico (non molto consigliato).
  • Sebbene non sia necessario utilizzare cose come lo sgrassatore, si consiglia di indossare guanti o una maschera, per evitare di inalare prodotti tossici.
  • Non cercare di mescolare prodotti che non padroneggi. È meglio usare prodotti semplici o naturali per pulire il barbecue piuttosto che provare strane miscele, non importa quanto siano efficaci.
  • Quando hai finito di rimuovere la cenere, non è necessario buttarla via . Puoi sfruttarlo, ad esempio, per le piante da giardino o utilizzarlo in futuro per spegnere il barbecue. Sui barbecue a carbone, niente funziona meglio della cenere per spegnerli.

Come mantenere pulito il barbecue?

Anche se l’idea non ti piace, di tanto in tanto dovrai fare una bella pulizia del tuo barbecue. Per tenerlo sempre in buone condizioni:

  • Usa solo la quantità di carbone di cui hai bisogno. A volte è meglio usarne meno e aggiungerlo in seguito (il che rende più facile la pulizia) invece di avere molta cenere da rimuovere.
  • In molti luoghi consiglierai di versare acqua per spegnere la brace. Errore. Meglio usare un po’ più di carbonella, per soffocare quel poco di fiamma rimasta. Questo è il momento in cui dovresti aggiungere l’acqua. Altrimenti, creeresti un enorme schermo di fumo caldo, che potrebbe bruciarti o far saltare un tizzone a terra.
  • La griglia è la parte più sporca dell’intero barbecue. Ciò è dovuto principalmente al grasso negli alimenti. Per evitare così tanto grasso, non usare il sale durante la cottura , perché questo rilascia acqua e la fa sciogliere con il grasso del cibo.
  • Quando non utilizzi il tuo barbecue, per mantenerlo in buone condizioni, riponilo nella sua scatola o sotto un telo che impedisca all’umidità di penetrare. I barbecue realizzati in acciaio inossidabile arrugginiscono facilmente quindi fai attenzione.
  • Se vedi che ci sono tracce di ruggine sul tuo barbecue, mettiti al lavoro rapidamente ripulendo quell’area arrugginita. La ruggine in grandi quantità può essere molto pericolosa per un essere umano. Inoltre, non vorrai dover acquistare un altro barbecue perché non puoi ripararlo, giusto? È meglio agire il prima possibile.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: